Fandom

Team Ninja Wiki

Ayane

223pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
In_mondo.png
Ayane DOAU.jpg
Nome綾音[1] (あやね[2][3] Ayane)

Altri nomiTengu delle donne di Miyama[4]
Combattimento
Arte marzialeNinjutsu
StileMugen Tenshin (Hajinmon)
PoteriNinjutsu, MagiaNinpō
Identità
NazionalitàGiappone.svg
Età14NG 15NG2 16DOAserie
Occupazionekunoichi
Hobbytrattamenti di bellezza
Piatto pref.marrons glacés
Colore pref.viola scuro
Fisico
Altezza(158)DOA 157DOA4
Peso47
Misure93/54/84
G. sanguignoAB
Relazioni
Appartenenzaclan Mugen Tenshin
MaestroGenra, Murai
FamigliaAyame (madre)
Raidō (padre)
Genra (padre adottivo)
Shiden (zio, fratello di Raidō)
Hayate (fratellastro, figlio di Ayame)
Kasumi (sorellastra, figlia di Ayame)
Burai (nonno, padre di Raidō)

Ayane (綾音) è una kunoichi (ninja femmina) dal talento innato giapponese del clan Mugen Tenshin, settore Hajinmon. Partecipa per la prima volta al secondo torneo Dead or Alive, in seguito si classifica prima nel terzo torneo, e ritorna anche per il quarto torneo.

NomeModifica

Ayane non è altro che la traslitterazione del nome in kanji 綾音.[1] In hiragana Ayane viene invece scritto come あやね (a-ya-ne).[2]

Il kanji 綾 (あや aya) significa seta,[5] mentre 音 (in questo caso ね ne) significa suono o motivo decorativo.[6] Il significato del suo nome non è quindi molto chiaro.

Biografia Modifica

L'infanziaModifica

Ayane infanzia.jpg

Ayane bambina.

L'infanzia di Ayane è stata molto dura e travagliata, a partire dalla sua nascita. Sua madre Ayame, già madre di Hayate e Kasumi, rimane incinta di lei dopo esser stata violentata da Raidō, il fratello maggiore del marito Shiden. Questo portò naturalmente all'espulsione di Raidō dal clan Mugen Tenshin.

Ad Ayane non viene inizialmente rivelata l'identità di sua madre, e per questo motivo non le viene permesso di crescere con sua madre e la sua famiglia: viene difatti adottata da Genra, ninja capo del settore Hajinmon, parte del clan Mugen Tenshin che aiuta il settore Tenjinmon dall'ombra. Fin da piccola viene addestrata da Genra in persona, dimostrando un dono innato nel combattimento e nella magia giapponese meglio nota come Ninpò che e potentissimo in lei (molto più forte del ninpò di Hayate, del ninpò di Kasumi e forse addiritturà più forte del ninpò di Ryu Hayabusa).

Ayane stringe dei buoni rapporti con la sua sorellastra Kasumi, ma con il trascorrere del tempo e la crescita delle due le loro differenze di posizione diventano sempre più accentuate: Kasumi è infatti destinata a diventare il 18° capo del clan (superiore perfino di suo fratello maggiore) e viene quindi trattata da principessa, mentre Ayane viene vista come una ragazza senza valore. Ayane sviluppa anche un profondo senso di ammirazione per Hayate, che si trasformerà in amore.

Dal comportamento delle guardie di Kasumi nei suoi confronti, che la scacciano senza mezzi termini, di evince che nessuno all'intero del Clan, tranne la famiglia di Ayame, sappia la verità sulla nascita di Ayane. Se fosse il contrario, Ayane, in quanto figlia di un alto membro del Clan (cioè figlia della moglie del capo) sarebbe trattata con rispetto.

In seguito Ayane viene trasferita nel settore (e nel villaggio) Hajinmon, e la discrepanza tra Ayane e Kasumi raggiunge il suo culmine. Le viene anche rivelato da che la sua vera madre è Ayame.

Il clan ShadowModifica

Ayane NG.jpg

Ayane quattordicenne.

All'eta di quartodici anni appare come kunoichi del clan Shadow, gestito dal maestro Murai. Il suo compito primario è quello di aiutare il ninja Ryū Hayabusa dalle ombre. Si presume che in questo periodo le sia stato affidato il compito di aiutare Ryū dal settore Hajinmon, oppure che la sia stata data l'opportunita di studiare nel clan Shadow.

Dopo la distruzione del clan Shadow, Ayane, ora quindicenne, sembra nuovamente aiutare Ryū. Non è chiaro se lo aiuti per lealtà o per ordini del settore Hajinmon.

Il ritorno di RaidōModifica

Poco prima dell'inizio del primo torneo Dead or Alive, Raidō fa il suo ritorno al villaggio del Clan per rubare la tecnica segreta del Torn Sky Blast (un potente incantesimo Ninpò che consiste di lanciare fulmini di pura energia magica dalle mani che se colpisce una persona la porta quasi alla morte, la possono apprendere solo i capi del Mugen Tenshin del settore Tenjimon). Dopo il suo arrivo combatte contro Ayane e Hayate: Ayane cerca di attaccarlo, ma viene facilmente sconfitta, mentre Hayate decide di usare la famosa tecnica segreta per sconfiggerlo. Sfortunatamente le abilità di Raidō permettono immediatamente di copiare la tecnica (ora acquisita) e usarla a sua volta contro Hayate: il potere Ninpò di Raidō però è nettamente superiore a quello del giovane Hayate, che finisce per essere scaraventato contro un albero e finire in coma.

Raidō sembra riconoscere Ayane come sua figlia, ed è lecito pensare che sia venuto a conoscenza della sua nascita.

Successivamente Kasumi, per vendicare il fratello ancora in coma, decide di iscriversi al primo torneo Dead or Alive per sconfiggere Raidō, a sua volta iscrittosi per rubare le tecniche dei più forti campioni del mondo. Lasciando il Clan per vendicarsi, Kasumi diventa una traditrice,e viene ordinato al settore Hajinmon, compresa Ayane, di ucciderla.

Il primo torneoModifica

Durante il primo torneo Dead or Alive, Ayane segue Kasumi con l'intendo di ucciderla per il suo tradimento. Kasumi si iscrive al torneo dopo aver appreso la partecipazione di Raidō. Ayane tuttavia non partecipa al torneo ma si occupa di seguire Kasumi dalle ombre. Durante il loro scontro Kasumi ha la meglio su Ayane, che è costretta a fuggire.

Dopo l'uccisione di Raidō da parte di Kasumi, e la sua consequenziale vincita al torneo, Ayane finisce per odiare maggiormente Kasumi: l'uccisione di Raidō, secondo Ayane, sarebbe spettata a lei.

Il secondo torneoModifica

Ayane ninpo.jpg

Ayane utilizza il ninpō contro Kasumi.

Subito dopo il primo torneo, Hayate viene rapito dal villaggio del Clan e degli esperimenti per la creazione di un super combattente vengono effettuati su di lui: questi atti prendono il nome di progetto Epsilon e sono attuati dalla DOATEC, che sposorizza il torneo. Gli esperimenti pero falliscono, e anche se esce dal suo stato di coma, perde gran parte della memoria.

Kasumi, ancora in fuga (dopo essere stata tenuta prigioniera dalla DOATEC subito dopo l' uccisione di Raidò e in seguita salvata da Ryu), dopo aver ricevuto delle informazioni sulla partecipazione di Hayate al secondo torneo, decide di parteciparvi nuovamente per incontrarlo. La stessa cosa accade per Ayane, che è obbligata ad affrontare Kasumi nuovamente. Ancora una volta, Ayane viene sconfitta, ma questa volta utilizza una incantesimo ninpō contro la sorellastra.

Durante il terneo, Ayane viene accusata da Helena, figlia del defunto capo della DOATEC, di aver assassinato sua madre Maria all'inizio del secondo torneo. Ayane non nega di averla uccisa, prendedosi gioco di Helena per rendere piu interessante lo scontro. Questo porterà a un odio fra le due. Al torneo Ayane incontra anche Hayate, che pero, dopo gli esperimenti del progetto Epsilon ha perso la memoria, sviluppando una nuova personalità chiamata Ein, praticante del Karate e non più del Ninjutsu. I due finiranno per scontrarsi, contro il volere di Ayane.

Il terzo torneoModifica

Ayane con la lama di Genra.jpg

Ayane dopo aver sconfitto Omega.

Ayane partecipa al terzo torneo con l'ordine di uccidere Genra, ridotto un fantoccio dalla DOATEC attraverso il progetto Omega. Essendo Genra il suo padre adottivo, Ayane non permette a nessun altro di scontrarsi con lui, vedendo la morte di Genra (e fine della sue sofferenza) una sua responsabilità.

Nel suo percorso all'interno del torneo si scontra contro Kasumi, che è nuovamente alla ricerca di Hayate. Ayane questa volta sconfigge facilmente Kasumi durante il combattimento e le dice che l'uccisione di Genra era compito suo e che non si sarebbe fatta sfuggire questa opportunità (al contrario dell'uccisione di Raidō, destinata ad Ayane ma operata da Kasumi).

Alla fine del torneo riesce nella sua missione, diventando la vincitrice ufficiale. Come ricordo di Genra prende la sua maschera e la sua lama intrisa di un potente potere magico.

Il quarto torneoModifica

Come le viene ordinato dal suo clan, Ayane prende parte alla missione di distruzione della DOATEC, affiancata da Hayate e Ryū Hayabusa del clan Hayabusa. Alla fine del torneo Ayane distrugge le fondamenta della Tritorre DOATEC, edificio della corporazione, con l' incantesimo Ninpò Art of the Raging Mountain God (questa tecnica consiste nel stare immobili a meditare venendo ricoperti di pura energia ninpò, alla fine della meditazione quando l'energia Ki e al massimo si sbatte il pugno per terra scatenando un'esplosiane di fiamme viola che distruggono qualsiasi cosa al suo cammino, e una tecnica segretissima e mortale e la può apprendere solo chi fa parte del settore Hajimon e solo chi ha un potere Ninpò fuori dal comune). Ayane inoltre durante il 4° torneo si scontra nuovamente con Kasumi per impedirle di parlare con Hayate per tornare al villaggio ma Ayane viene sconfitta ancora una volta da Kasumi.

MotivazioniModifica

  • DOA: Ayane partecipa con l'ordine di uccidere Kasumi.
  • DOA2: Ayane partecipa con l'ordine di uccidere Kasumi.
  • DOA3: Ayane partecipa per uccidere Omega e per uccidere Kasumi.
  • DOA4: Ayane partecipa per distruggere la Tritorre DOATEC. Non sempre interessarsi di Kasumi.[7]

PersonalitàModifica

L'analisi della personalità di Ayane è in stretto contatto con l'analisi di Kasumi. I caratteri di questi due personaggi sono stati infatti sviluppati per essere completamente opposti. Questo è dato principalmente dalla situazione familiare in cui sia Ayane che Kasumi hanno vissuto. Come è risaputo, Kasumi aveva solamente un anno quando Raidō ritornò al villaggio del Clan, e violentò sua madre Ayame. Nove mesi dopo, ad agosto, nacque Ayane. Questa nascita non fu ben vista, sia perché frutto di una violenza sessuale, sia perché Raidō era il fratello del marito di Ayame, e più importante perché Raidō era un ninja traditore che era stato allontanato dal Clan.

Ayane fu quindi data in affidamento al non più giovane Genra, il capo dell'Hajinmon. Durante la sua infanzia, Ayane venne vista giocare spesso con Kasumi, ed è questa vicinanza che contribuì al suo odio per la sua sorellastra: Kasumi era infatti trattata da principessa, in quanto figlia del capo del Tenjinmon. Ayane veniva invece vista come una figlia bastarda.

In seguito Ayane venne spostata dal settore Tenjinmon a quello dell'Hajinmon, così come dal villaggio del Clan a quello del settore Hajinmon. Questo creò la definita rottura con la sorellastra, mentre Ayane sviluppò un forte sentimento per Hayate. Durante la stessa sera Ayane scoprì che la sua vera madre era Ayame.

Si presume che per il resto della sua infanzia e adolescenza sia stata addrestrata duramente all'arte del combattimento e all'arte della magia. Questo portò una sorta di competitività nel confronti di Kasumi, e più naturamente una ricerca di potenza per dimostrare la sua vera natura. Ayane vuole infatti essere conosciuta come una potente e temuta kunoichi del Clan (obiettivo che raggiungerà) invece di essere famosa per essere la bambina maledetta.

RelazioniModifica

KasumiModifica

HayateModifica

GenraModifica

RyūModifica

RappresentazioniModifica

FilmModifica

Action FigureModifica

CosplayModifica

FontiModifica

  1. 1,0 1,1 (CN) Personaggi (DOA Online)
  2. 2,0 2,1 (JP) Ayane (DEAD OR ALIVE 4)
  3. (JA) [1] (Wikipedia)
  4. (IT) [2] (Dead or Alive 2)
  5. (EN) [3] (Wiktionary)
  6. (EN) [4] (Wiktionary)
  7. Come mostrato nel filmato finale di Helena, Kasumi cerca di salvare quest'ultima, ma Ayane la ferma, salvandole la vita. Questo gesto, soprattutto da Ayane, non sembra essere casuale.



Combattenti di Dead or Alive
Ayane ·Christie ·Helena ·Hitomi ·Kasumi ·Kokoro ·Leifang ·Lisa ·Tina ·Bass ·Bayman ·Brad Wong ·Eliot ·Gen Fu ·Hayabusa ·Hayate/Ein ·Jann Lee ·Leon ·Omega ·Raidō ·Zack

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale